domenica 15 gennaio 2012

La torta principessa

Mia figlia ha fatto una richiesta precisa per il suo quarto compleanno: “Voglio una torta a forma di principessa con la gonna tutta rosa, da portare a scuola così tutti i miei compagni dicono OHOHOHOHOH!”
Urca! Come una torta a forma di principessa?!
Avevo già fatto delle torte con la pasta di zucchero, provando anche varie ricette per realizzarla, ma fare una principessa! Sembrava davvero impossibile. Anche perché non sono molto brava a modellare la pasta; finché si tratta di rivestire la torta si può fare, decorazioni piane pure, ma la principessa!
Per il suo terzo compleanno, infatti mi ero esibita in una torta con i barbapapà. Facile fare i barbapapà: non hanno forma, quindi qualunque risultato sarebbe stato accettabile, e così è stato. Purtroppo non ho più foto a causa di quel recente incidente con la memoria esterna che ha perso tutte le foto !&£$%&/()=?
Per la principessa ho cercato un po’ su internet e ho scoperto la possibilità di fare la gonna con una torta a forma di semi sfera e poi conficcarci una bambolina fatta apposta per la pasticceria che vendono in sito come questo qui.
Però mi seccava comprarla online per usarla solo una volta e spendere per la spedizione di più del suo valore, così ho ovviato al problema usando una bambola vera.
L’impasto della base è quello della torta allo yogurt che ho usato in questa ricetta qui, la quantità che ho usato è quattro volte quella indicata nella ricetta.
Ho realizzato la base rettangolare con l’equivalente di due torte yogurt  e la base della gonna con le altre due parti in uno stampo in silicone che avevo in casa che, come si vede dalla foto, non aveva esattamente la forma della semi sfera (come si vede dalla foto sig).


Lo stampo della gonna era per ciambelloni, con il buco in mezzo, quindi ho preso una barbie le ho avvolto le gambe e parte del busto nella pellicola trasparente e gliel’ho conficcata nel mezzo del ciambellone, poi ho riempito i vuoti con le parti di torta che avevo tagliato per cercare di sagomare un po’ meglio la gonna.
Per comporre la torta ho fatto così:
ho ricoperto la base rettangolare con pasta di zucchero bianca;
ho posizionato la gonna, ho sistemato la barbie e ho ricoperto la gonna con pasta di zucchero bianca;
ho creato dei petali di pasta di zucchero rosa e li ho sistemati sulla gonna;
ho ricoperto il busto della barbie di crema al burro e l’ho rivestito con la pasta di zucchero rosa in modo da coprire il punto di attacco della gonna;
ho sparpagliato le roselline un po’ dappertutto fissandole con gli stuzzicadenti perché la torta doveva anche essere spostata in macchina per portarla all’asilo.


Ricette per la pasta di zucchero:
Questa prima ricetta è quella della pasta di zucchero che uso per rivestire le torte, ma non mi piace molto per modellare le figure perché essendoci il burro tende ad essere un po’ più morbida e quindi gli oggetti modellati collassano prima di seccarsi.
500 grammi di zucchero a velo
6 grammi di gelatina (3 fogli)
30 grammi di acqua
8 grammi di glicerina
70 grammi di glucosio
16 grammi di burro
Colorante
Mettere la gelatina in acqua per farla idratare, nel frattempo scaldare l’acqua in un pentolino e aggiungervi la gelatina, quando sarà diventata molle, e il glucosio, mescolare finché non sarà tutto di nuovo trasparente come l’acqua. Poi aggiungere il burro.
Bisogna aver cura che il tutto si sciolga senza mai bollire.
Cominciare ad aggiungere lo zucchero a velo e mescolare finché non si otterrà una consistenza cremosa, poi passare alla spianatoia e lavorare a mano finendo di incorporare lo zucchero.
Questa che segue è la ricetta della pasta di zucchero che uso per modellare le figure ed è la mia preferita:
1 cucchiaio di gomma adgrante
1 cucchiaio colmo di glucosio
3 cucchiai di acqua calda
1 cucchiaio di succo di limone
450 grammi di zucchero a velo

Sciogliere il glucosio nell’acqua calda finchè il tutto non diventa nuovamente trasparente come l’acqua, poi aggiungere la gomma e il limone; infine aggiungere lo zucchero necessario per far diventare il tutto cremoso, quindi passare alla spianatoia e continuare a lavorare aggiungendo zucchero finché l’impasto non si appiccica più alle mani.

In entrambe i casi avvolgere subito la pasta in pellicola, mettere in un sacchetto da frigo ben chiuso e infilare in un contenitore chiuso; in questo modo si conserva per parecchie settimane.
Quando si utilizza la pasta di zucchero, per evitare che si attacchi alle dita, alla spianatoia o agli strumenti non si usa farina né tantomeno altro zucchero, ma si usa l’amido di mais. Se sembra che si stia seccando troppo si possono inumidire le mani con un po’ di glicerina che si trova in farmacia.
I coloranti migliori da usare sono quelli in pasta (tipo un gel), tra l’altro il vasetto costa intorno ai 5 euro ma dura una vita visto che viene dosato con lo stuzzicadenti.
Se qualcuno non trova gli ingredienti o non riesce a fare la pasta di zucchero la può comprare già fatta, bianca o già colorata, qui. In questo negozio vendono comunque tutti gli ingredienti un po’”strani” che ci sono nelle ricette e anche tutta l’attrezzatura necessaria (ma non indispensabile).
Prima di stendere la pasta sulla torta bisogna rivestire la base con un “aggrappante” , secondo me il migliore è la crema al burro (mischiare burro e zucchero in parti uguali), ma si può usare anche marmellata, nutella, non le creme tipo pasticcera.
Per attaccare la pasta di zucchero sulla pasta di zucchero basta inumidire la zona di contatto con un pennellino bagnato d’acqua, ma almeno uno dei due elementi deve essere ancora fresco.
Ecco un particolare di una delle roselline che mi hanno dato particolare soddisfazione:

Prossimamente inserirò un video tutorial su come fare le roselline.
E per finire ecco il mio tavolo durante i lavori. l'ho fotografato per ricordarmelo la prossima volta che mi verrà voglia di farne un'altra.
A proposito, ci ho messo otto ore (comprese le pulizie).


Trasmissioni di cakedesign (che non farò mai più vedere a mia figlia prima che le venga qualche altra idea malsana)
Le torte di Toni

il boss delle torte

torte e dolcetti

2 commenti:

Giuliana ha detto...

complimenti! Invidio moltissimo chi ha questa grande manualità e che riesce a fare dei piccoli capolavori!
Io ho una nipotina, ma per fortuna non ama molto i dolci, se non quelli al cioccolato, per cui la scampo.....

grazie per la visita e complimenti per il blog!

a presto!

Giuliana

la Ste ha detto...

Ti ringrazio con un po' di emozione perchè è il mio primo commento.
a presto!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...