martedì 15 maggio 2012

...un premio...


È con grande emozione che vi comunico che…

HO RICEVUTO PER LA PRIMA VOLTA UN RICONOSCIMENTO PER IL MIO BLOG!

Anzi due in un colpo.

Ad assegnarmeli è stata La Donna della Domenica di Carta e Cuci, la motivazione, comune a tutti i premiati, è la seguente:

“Oltre ad essere interessanti e ricchi di spunti creativi, sono anche racconti della vita di belle persone, piacevoli e divertenti da leggere.”

In realtà l’avvenimento risale a settimana scorsa, ma in questi giorni non ho avuto molto tempo per connettermi e non volevo fare le cose di fretta.

Adesso, o meglio quando avrò finito di cullarmi sugli allori, mi spettano due compiti:

1)    devo rispondere alle domande di una piccola intervista (celebre da un secondo e già mi intervistano… D);

2)    devo assegnare a mia volta i premi a dei blog che trovo interessanti e piacevoli e che soprattutto abbiano meno di 200 followers; in pratica è una staffetta (non assolutamente una catena visto che si partecipa solo se fa piacere;

 Ecco la mia intervista!

1 ) Qual è la tua rivista preferita?

Non posso assolutamente sceglierne una sola, anche perché da quando le hanno messe in vendita al supermercato ogni spesa è una rivista. Attualmente le più gettonate sono: La cucina naturale, La cucina italiana, Cake Design, La settimana enigmistica ed essendo soci, l’insostituibile Altro Consumo. Per quanto riguarda maglia, cucito ed altre attività creative dipende, sfoglio tutto e compro se trovo qualche cosa di interessante.

2) Qual è il tuo cantante preferito?

Non sono una grandissima appassionata/esperta di musica, credo che quel lobo del mio cervello non si sia sviluppato, ogni tanto mi “innamoro” di qualche canzone “a caso”, ma il mio preferito è Vasco (primo concerto 1983).

3) Qual è il tuo prodotto make up preferito?

Non mi trucco praticamente mai, se devo proprio scegliere dico l’ombretto e il rossetto, ma stiamo parlando di due volte l’anno.

4) Qual è il tuo film preferito?

Quando avevo 10 anni, una sera, i miei genitori sono venuti a chiamarmi mentre ero già a letto (solo io, non le mie sorelle minori) per farmi vedere un film in prima serata che da quel momento è rimasto incontrastato sul podio e che ora sto cercando di propinare a mia figlia: “Sette spose per sette fratelli”. Il secondo in classifica (ma solo perché è arrivato dopo è “Harry ti presento Sally”. Non so il motivo, a parte che lo trovo terribilmente romantico, ma è l’unico film che guardo e riguardo ogni volta che lo passano in televisione.

5) Qual è la tua youtube guru preferita?

Ops! Si accettano le giustifiche? Ammetto di non essere preparata. Prima di questa intervista non immaginavo nemmeno che ci fossero delle guru su youtube. Non è che adesso mi ritirano il premio?
6) Dove ti piace vivere?

Questa è una domanda capitale per me. Di fatto per un’irrequieta come me la risposta giusta sarebbe non nel posto in cui vivo e varrebbe in qualunque posto io vivessi. Il mio posto ideale? Inverno in Spagna, estate in Norvegia, panorama della nostra casa sul lago Maggiore con lo stesso terrazzo, finiture della mia casa attuale ma con il triplo (minimo) della metratura, in fondo alla strada da una parte le vigne dove passeggiamo di solito, in fondo dall’altra parte piazza Erbe con i negozi. Poche salite per girare sempre in bici. Scuole comode da raggiungere a piedi e lavoro di fronte a casa. Chiedo troppo?

7) Quante scarpe possiedi?

Ne possedevo un sacco, non so quante, ma frutto di anni e anni di accumulo, poi sono arrivati i due barbafigli e in seguito alle gravidanze sono passata dal mio trentotto e mezzo ad un imbarazzante quaranta e mezzo. Buttate tutte tranne le Crocs, per ovvi motivi. Adesso lentamente ricomincia il riaccumulo.

8) Qual è il colore preferito?

Mi affascinano tutte le variazioni del lino nei colori naturali


Ora la domanda più difficile: devo indicare i 3 cibi preferiti...

Farei prima ad indicare i tre che non mi piacciono. Vediamo…

Beh gira e rigira mi tocca stare sul semplice:

Insalata di riso, quella della mamma che mi faceva quando tornavo a casa da scuola.

La pasta in tutte le sue declinazioni.

Un ricordo del primo viaggio fatto con mio marito (allora fidanzato) in Spagna: Pulpo Gallego.



E adesso passiamo all’assegnazione dei premi:



Per il linguaggio appassionante con cui sono scritte ricette intriganti.

La soffitta di Marilù
Perché ricicla ricicla ricicla e ha veramente tante idee carine tutte da “copiare”.

Not Only Teddy Bears perché è un luogo carino che mi ha dato tante ispirazioni.


An Italian Cooking in the Midwest perché la cucina americana mi affascina da morire, se poi è interpretata da un’italiana è anche meglio!


Con un filo  perché è un bel luogo dove passare del tempo e raccogliere le idee.



2 commenti:

ilgamberorusso ha detto...

Eccomi con piacere da te! :-D Ti ringrazio non solo per il premio ma anche per la tua motivazione che ci rende orgogliosi e felici di piacere! Anch'io delle volte 'rubo' a casa della mamma, magari avervi trovato un sifone, però! ;-)

Pola M ha detto...

Grazie mille! Adesso vedo di organizzarmi e ricevere questo premio adeguatamente!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...