mercoledì 2 gennaio 2013

Sciarpa e cappello a maglia con le trecce


Buon anno a tutte e a tutti!
In questi giorni il web brulica di resoconti e buoni propositi, praticamente ogni blogger stila la classifica dei suoi best of 2012 ed individua gli obiettivi per la nuova annata di post; io vi do subito una buona notizia: per questo nuovo anno ho deciso di fare un solo buon proposito, quello di non avere buoni propositi, così siamo tutti più rilassati e tranquilli, soprattutto io, e possiamo affrontare questo anno in piena serenità.  Per quanto riguarda il best of non sono in grado di darvi altrettante rassicurazioni, perché a giorni “la casa della mamma” compirà un anno e allora rimando a quel giorno il mio resoconto.

Come primo lavoro dell’anno nuovo vi voglio presentare qualche cosa che ho fatto per me stessa a maglia.

Io adoro lavorare a maglia la sera davanti alla televisione, lo faccio da quando ero adolescente ed in assoluto tra i miei hobbies è quello che ha tenuto di più nel tempo. In realtà nel blog non ci sono tanti lavori di questo tipo perché come si sa la maglia è più lenta del cucito ed io non riesco a produrre più di pochi capi all’anno, però, lasciatemelo dire, mi vengono davvero bene!

In particolare da qualche anno mi sto adoperando nella ricerca di filati particolari e questa ricerca, devo dire, mi riempie di soddisfazioni. Per questa coppia sciarpa e cappello ho scelto un alpaca naturale al 100% (ALPACALINDA: puro pelo di alpaca dell’animale adulto, selezionato a mano secondo la finezza, la lunghezza, ed il colore, pettinato e ritorto a 3 capi. 26 colori affascinanti naturali non tinti, 30 colori tinti. Puó essere lavorata con i ferri 3,0 oppure 4,5 se presa doppia. Gomitoli da 50g con ~167m. Ferri 3,0 (ferri 4,5 a due fili)tratto dal loro sito) acquistata a Bolzano da Aufburg . Io ho utilizzato 8 gomitoli.



Purtroppo dalle foto non si possono vedere il calore, la leggerezza e la morbidezza che costraddistinguono questi lavori e, quello che più importa, non pungono nemmeno!

Per la sciarpa 
Bordo
Impostare 144 maglie
Lavorare in successione ● 4 maglie al diritto e 4 maglie al rovescio per 20 ferri (si contano sia i ferri in andata che quelli in ritorno)
Dal 17 mo ferro lavorare *4 maglie diritte, 4 maglie rovesce, 4 diritte, 4 rovesce, 16 diritte, 16 rovesce, 16 diritte, 16 rovesce, 16 diritte, 16 rovesce, 16 diritte, 4 rovesce, 4 diritte, 4 rovesce, 4 diritte.
Lavorare così 16 ferri
Con il 17 mo ferro ( 33 mo dall'inizio del lavoro) si fa la treccia
○ 4 maglie diritte, 4 maglie rovesce, 4 diritte, 4 rovesce, 8 maglie lasciate in sospeso sul davanti, 8 diritte lavorate riprendere le 8 maglie sospese e lavorare al diritto, 16 rovesce, 8 diritte lavorate riprendere le 8 maglie sospese e lavorare al diritto, 16 rovesce, 8 diritte lavorate riprendere le 8 maglie sospese e lavorare al diritto, 16 rovesce, 8 diritte lavorate riprendere le 8 maglie sospese e lavorare al diritto 4 rovesce, 4 diritte, 4 rovesce, 4 diritte.
Riprendere da * e lavorare 32 ferri, poi fare come ○.
Quando la sciarpa ha raggiunto la lunghezza desiderata lavorare il bordo come ●


 

Per il cappello ho impostato 152 maglie sui ferri circolari. Ho lavorato a coste alternando 4 diritti e 4 rovesci per 16 ferri, poi ho alternato 8 maglie diritte e 8 maglie rovesce. Ho realizzato le trecce ogni 14 ferri (la prima 10) e ho lavorato senza calare per circa 38 ferri; ho cominciato a calare riducendo di una maglia ogni treccia e poi di una ogni colonnina di rovesci in modo di mantenere inalterate le proporzioni. Ho concluso arrivando a 8 punti che poi ho cucito insieme.

Mi spiace se non riesco ad essere più chiara, ma io non seguo mai le istruzioni quando lavoro a maglia ed in realtà mi provo addosso le cose che faccio per capire le proporzioni e le dimensioni, vi consiglio di fare altrettanto e di non aver paura di disfare un lavoro che non vi soddisfa.



Sferruzzate sferruzzate sferruzzate!


 



 

4 commenti:

La Donna della Domenica ha detto...

mmm.. mi fai tornare la voglia di riprendere i ferri in mano.

Sei davvero bravissima!

Visto che durante la gravidanza dovevo stare a riposo ho confezionato sciarpe per tutti!
(alcune con la lana a pompon.. che si lavora poco e rende molto :D, che sfaticata!)

Tanti auguri!

Io i miei propositi li ho stilati!
Speriamo che non rimangano solo un post che occupa spazio nel web ^^

elisabetta modena ha detto...

Che brava! Buon inizio d'anno nuovo!

la Ste ha detto...

Grazie e Buon anno a voi!

Elisa onori ha detto...

ciao ho trovato questo tuo lavoro per caso in internet e vorrei ricrearlo. Ho visto che te hai utilizzato una lana molto fina. Quali ferri hai usato? E se io non dovessi trovare questa lana ma una più spessa avviando 140 maglie non mi viene una sciarpa troppo enorme rispetto alla tua? Scusa se ti faccio tutte queste domande ma non ho molta esperienza con i vari filati.
Cmq volevo farti i complimenti perchè il tuo blog è bellissimo!
Spero che mi risponderai...
Grazie nel frattempo... anche solo di aver letto!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...