lunedì 19 gennaio 2015

Come pulire la lavastoviglie

Adesso vi svelo il mio segreto per quanto riguarda la lavastoviglie ed il lavaggio dei piatti: in casa mia se ne occupa mio marito! Già, sono una di quelle fortunate che hanno un marito esperto di caricamento di lavastoviglie! Mi riprende se quelle rare volte che la carico io secondo lui sbaglio? Beh, anche se sono una gran permalosa in questo caso non me la prendo … è lo scotto da pagare per avere sempre i piatti lavati ed il lavello vuoto. E il resto della cucina? Beh, quello non rientra nel bonus, purtroppo. 


Con i consigli di mio marito adesso vi racconto come prendersi cura della lavastoviglie, cosa fondamentale perché troppo spesso diamo per scontato il fatto che gli elettrodomestici che utilizziamo per pulire siano di per sé puliti, ma non è così, anzi. Basta pensare a come sono sporchi i piatti quando li inseriamo al suo interno per comprendere come sia necessario intervenire periodicamente con una pulizia profonda, ma anche quotidianamente quando la svuotiamo.

Come al solito vi racconterò dei rimedi naturali per la pulizia della lavastoviglie, per farvi un’idea dei prodotti in commercio basta soffermarsi un po’ di più nella giusta corsia del supermercato.

Pulire la lavastoviglie ogni giorno

Come nel caso della maggior parte dei grandi elettrodomestici, la pulizia e la cura costante della lavatrice permetteranno alla lunga un minor ricorso a cure più drastiche ed all’intervento di un tecnico con conseguenti sprechi di soldi e scomodità derivanti dal non poterla più utilizzare fino a riparazione avvenuta.
La pulizia quotidiana è comunque molto semplice e non richiede tanto tempo, è sufficiente estrarre il filtro ogni volta che si svuota la lavastoviglie dai piatti puliti e passarlo sotto l’acqua corrente eliminando così residui di cibo e sporco.

Pulire la lavatrice periodicamente

Oltre ad inserire il sale ogni qual volta la lavastoviglie indicherà che il suo livello è insufficiente è bene fare un lavaggio di pulizia almeno una volta al mese. Bisogna versare dell’aceto bianco sul fondo della lavastoviglie e far partire un lavaggio a vuoto alla massima temperatura, in questo modo verranno sgrassate anche le tubature. È bene poi, in corrispondenza di questa pulizia più approfondita, passare una spugna imbevuta di acqua calda e aceto anche sulle guarnizioni, è lì infatti che si nascondono gli avanzi di cibo che creano cattivo odore.

Eliminare i cattivi odori dalla lavastoviglie


Se non vi piace l’odore che emana la vostra lavastoviglie alla fine di ogni lavaggio potete cercare di porvi rimedio inserendo mezzo limone o mezza arancia senza semi nel cestello prima di ogni lavaggio. 

Questo articolo rientra nella rubrica Organizzare la casa - la cucina

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...